FAQ per la SEO: come creare i modelli “domanda-risposta” e ottimizzarli al meglio

Condividi

Indice dei contenuti

Le pagine delle FAQ per la SEO rispondono alle domande più comuni dei clienti, colmando eventuali lacune presenti nelle pagine dei servizi, in una pagina prodotto o nell’articolo di un blog.

Nel proprio sito andare a creare approfondimenti specifici e organizzare le FAQ è molto importante sia per dare informazioni utili all’utente sia per riuscire a raggiungere un miglior posizionamento per le keyword principali e correlate che sono di proprio interesse.

Ma come ottimizzare le pagine delle FAQ per la SEO? Come strutturare la pagina per raggiungere i clienti che cercano le tue parole chiave target? Lo scopriamo insieme in questa guida dedicata!

Cos’è una pagina FAQ?

Una pagina FAQ è una raccolta di domande frequenti relative al tuo marchio o a un argomento specifico. Può essere una pagina autonoma, simile a una knowledge base, o una sezione su una pagina esistente, come la home page o le pagine dei prodotti, servizi o articoli.

Nello specifico è possibile creare diverse FAQ nel tuo sito web:

  1. Pagina FAQ dedicata: una pagina completa che raccoglie tutte le domande frequenti in un unico posto, organizzata per argomenti e con collegamenti interni a pagine e post correlati. Questa pagina è molto utile per le piattaforme di servizi, i marketplace e i portali online. Infatti, grazie a questa sezione, l’utente può trovare le risposte alle domande più frequenti in modo semplice e veloce.
  2. Domande frequenti sulla pagina del prodotto o servizio: creare delle brevi sezioni FAQ in fondo alle pagine dei prodotti o dei servizi permette di rispondere a domande specifiche legate a quel prodotto o servizio. La sezione FAQ in queste pagine limita i contatti con l’assistenza clienti, in questo modo non ci sarà bisogno di dover gestire le richieste di supporto da parte degli utenti con domande che sono gestibili facilmente con una sezione “domande e risposta”.
  3. Domande frequenti sulla home page: una sezione della home page che risponde alle domande più comuni, solitamente posizionata verso il piè di pagina, può essere utile per gli e-commerce, siti web che propongono servizi specifici, siti professionali. Grazie a questa sezione, si aiuta anche l’utente a raggiungere più facilmente altre aree del sito e approfondimenti utili.
  4. Domande frequenti sui post del blog: creare delle FAQ al termine di alcuni articoli di primaria importanza per rispondere a domande specifiche è particolarmente utile soprattutto per le query ad alto traffico.

Pagine FAQ: come ottimizzarle per i motori di ricerca

Le pagine delle FAQ possono avere un impatto sulla SEO del sito web e favorire il posizionamento di pagine principali del sito, delle pagine servizi o prodotto e degli articoli del blog. Queste risposte concise e di alta qualità alle domande che i tuoi clienti e gli utenti online fanno con maggiore frequenza vengono considerate contenuti di valore che i motori di ricerca come Google giudicano positivamente. Inoltre, le FAQ sono lo strumento idoneo per includere parole chiave a coda lunga e le principali domande che gli utenti in genere fanno online su un determinato argomento.

Organizza bene le FAQ

Quando crei le FAQ devi ricordarti che le domande devono essere organizzate per argomento e le risposte devono essere brevi e concise. Se stai aggiungendo una sezione FAQ a una pagina esistente, includi da tre a cinque domande pertinenti. Rispondi alle domande in modo chiaro e diretto, utilizzando elenchi puntati o formati elenco per facilitare la lettura. Questo non solo aiuta gli utenti a trovare rapidamente le informazioni di cui hanno bisogno, ma rende anche più facile per i motori di ricerca indicizzare il contenuto.

Usa le giuste parole chiave

La ricerca e l’uso delle giuste parole chiave è la soluzione migliore per ottimizzare le FAQ per la SEO. Cercare parole chiave secondarie che siano pertinenti, che abbiano un buon volume di ricerca, aumenta le possibilità di posizionamento per questi specifici temi correlati a quello principale. Ad esempio, se stai scrivendo di una ricetta per il brodo, potresti includere domande come “Il brodo è adatto alla dieta?” o “Posso preparare il brodo di ossa con la pentola a pressione?”.

Collegamenti interni

La sezione FAQ è ideale per implementare correttamente i collegamenti interni. Puoi includere risposte brevi nella pagina principale e collegare a articoli dedicati che forniscono maggiori dettagli. Questo non solo migliora la navigazione del sito, ma aiuta anche l’utente ad esplorare altre pagine o articoli pertinenti all’argomento aumentando il suo tempo di permanenza sul sito web.

Schema delle FAQ

Lo schema delle FAQ è costituito da metadati aggiuntivi che forniscono a Google un supporto per migliorare la visibilità nelle ricerche organiche e aumentare la percentuale di clic (CTR). Questo tipo di dati strutturati include un codice specifico che i motori di ricerca utilizzano per creare rich snippet nei risultati di ricerca. Puoi creare uno schema di FAQ utilizzando generatori di schemi come Schema Markup o i plugin per WordPress come Schema Pro.

Come creare una sezione FAQ per la SEO utile all’utente

La scelta del formato giusto per la tua pagina FAQ dipende dalle esigenze del tuo pubblico e dal contenuto che intendi condividere. Una pagina dedicata è ideale per organizzare tutte le domande in un unico posto e creare una struttura ben definita. Le sezioni FAQ su pagine di prodotto o servizio sono ottime per rispondere a domande specifiche e per migliorare la SEO delle pagine.

Quando crei le FAQ, devi considerare quali siano le domande più rilevanti per il tuo pubblico.

Ecco alcuni suggerimenti su come trovare facilmente le domande alle quali rispondere:

  1. Ricerca di parole chiave: utilizza strumenti di ricerca di parole chiave e di “question” poste dagli utenti, come SeoZoom o SemRush, in questo modo puoi identificare le domande più comuni relative al tuo settore.
  2. People Also Ask di Google: questa sezione nei risultati di ricerca di Google fornisce domande correlate alle query degli utenti reali, in questo modo è possibile capire a quali domande dover rispondere all’interno della propria pagina.
  3. Forum online, social media e gruppi di discussione: piattaforme come Reddit, Quora, Facebook e Twitter sono ottime per riuscire a scoprire quali sono le domande più frequenti fatte dagli utenti e generare un contenuto che sia realmente di valore.

Per quanto riguarda invece l’organizzazione delle domande è sempre meglio farlo per argomento, al fine di renderle davvero pertinenti alle necessità dell’utente. Inoltre non dimenticare mai i collegamenti interni per connettere le pagine correlate. Evita di sovraccaricare una singola pagina con troppe domande non in linea con l’argomento, poiché ciò potrebbe rendere difficile per i lettori trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Concludendo, lavorare in modo ottimale alle FAQ per la SEO permette di generare dei modelli domanda-risposta che sono in grado sia di aiutare l’utente sia per supportare al meglio la propria strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca.