Come fare un piano editoriale quando non hai più idee!

Condividi

Indice dei contenuti

In molti, sanno già come fare un piano editoriale che sia ottimizzato per la SEO e i motori di ricerca, ma in un buon piano di pubblicazione di contenuti che sia per il blog o anche per i propri canali social, non può semplicemente rispondere a delle keyword di ricerca, bisogna pensare anche a creare dei contenuti che siano d’interesse per il proprio target e articoli che possano essere accattivanti, d’approfondimento e in grado di rendere gli utenti invogliati a leggere il contenuto proposto. Ma cosa succede quando non si hanno più idee?  

Magari sei pronto a creare una newsletter o post per i social network ma ti manca un punto d’appoggio, non hai un contenuto sul quale lavorare e non hai articoli sul blog che soddisfino le tue esigenze al momento. Se ti trovi in questa situazione e ti sembra aver esaurito tutte le idee non ti preoccupare, in questa guida vediamo come riuscire a trovare nuovi contenuti di cui scrivere per ampliare il tuo piano editoriale nel migliore dei modi. Ecco i nostri consigli.

Indaga sugli interessi e i bisogni della tua community

Se ti trovi in un momento di indecisione e non sai quali contenuti scrivere il primo passo è fare un analisi degli interessi e dei bisogni della tua community. Per fare questa indagine non devi far altro che andare a leggere i commenti del blog, quelli presenti sui tuoi canali social, le domande fatte dagli utenti in privato o via e-mail.

Scegli le domande che hanno maggior frequenza e rispondi a queste con un contenuto ad hoc. Se invece non trovi domande interessanti, potresti spiare quelle che vengono fatte ai tuoi competitor! Cerca tra le domande e le richieste che fanno gli utenti ai tuoi principali concorrenti e trova i giusti contenuti da pubblicare sul blog, sui social e da inviare via mail.

Un’altra soluzione è chiederti cosa spinge le persone a visitare il mio sito web? Quali informazioni cercano? Concentrati su ciò che i tuoi lettori vogliono imparare e pianifica contenuti che rispondano a queste domande. Utilizza sondaggi, feedback e analisi del comportamento degli utenti per comprendere meglio le loro esigenze e preferenze.

Cerca eventuali temi mancanti nei tuoi piani editoriali precedenti

Esamina gli articoli pubblicati negli ultimi due anni e individua eventuali argomenti o aree di copertura che hai trascurato. Pianifica di includere più articoli su questi argomenti nel tuo calendario editoriale per il prossimo anno. Questo non solo diversificherà il tuo contenuto, ma ti aiuterà anche a coprire tutte le basi rilevanti per il tuo pubblico.

Inoltre, dato che tutto si evolve e che ci sono novità in ogni settore perché non osservi cosa stanno facendo i tuoi concorrenti? Quali argomenti trattano? Come inquadrano gli articoli per massimizzare il coinvolgimento? Non devi copiare esattamente quello che fanno, ma puoi trarre ispirazione e trovare nuove angolazioni per trattare argomenti simili.

Gli strumenti online: la soluzione migliore per trovare nuove idee

Certo, magari hai già tante keyword sulle quali lavorare lato SEO, ma ciò che ti manca sono contenuti innovativi o di approfondimento sui quali poter creare testi coinvolgenti. Devi sapere che oggi gli strumenti online che hai a disposizione ti possono dare anche tante idee per realizzare degli articoli diversi dal solito e non per forza delle guide ottimizzate lato SEO o degli articoli Evergreen.

Puoi scegliere, ad esempio, di indagare la sezione “Question” di SeoZoom per trovare le domande che vengono poste più spesso dagli utenti, si tratta di domande che anche se non hanno un traffico di ricerca importante, in genere hanno una specificità maggiore che permette di conseguenza di poter andare a creare contenuti più interessanti e utili.

Oltre a poter utilizzare strumenti come SeoZoom o SemRush, puoi anche scegliere di usare Google Trends uno strumento editoriale che permette di analizzare la popolarità di determinati argomenti in specifici periodi e ti aiuta a trovare temi di tendenza da sfruttare per arricchire facilmente il tuo piano editoriale. Infine, non dimenticarti di strumenti come Quora, i forum online, i social e i gruppi Facebook dove potrai carpire tantissime informazioni da poter utilizzare per creare nuovi contenuti.

Crea contenuti in collaborazione con esperti del settore

Non esitare a chiedere aiuto. Coinvolgere esperti del settore nella creazione dei tuoi contenuti non solo può arricchire il tuo calendario editoriale, ma può anche aggiungere autorevolezza e credibilità ai tuoi articoli. Ecco come puoi fare!

Inizia identificando i leader del settore che hanno una vasta esperienza e conoscenza nel tuo campo. Puoi trovarli partecipando a conferenze, seguendo blog e social media, o facendo una ricerca mirata su LinkedIn. Gli esperti del settore possono includere accademici, professionisti con una lunga carriera, autori di libri influenti, e relatori di conferenze.

Quando hai individuato gli esperti che vuoi coinvolgere, avvia il contatto in modo professionale e rispettoso. Spiega chiaramente chi sei, qual è il tuo progetto e perché vorresti collaborare con loro. Sottolinea i benefici reciproci della collaborazione, come l’aumento della visibilità e l’opportunità di condividere la loro conoscenza con un pubblico più ampio.

Una delle forme più efficaci di collaborazione è l’intervista. Puoi condurre interviste via email, telefono o videochiamata e trasformare queste conversazioni in articoli dettagliati, podcast o video. Le interviste non solo offrono contenuti unici e originali, ma permettono anche di esplorare argomenti complessi con l’aiuto di chi ha esperienza diretta.

Invita gli esperti a scrivere guest post sul tuo blog. Questo può arricchire il tuo piano editoriale con prospettive diverse, e attrarre anche il pubblico dell’esperto, ampliando la tua portata. Assicurati di fornire linee guida chiare e supporto durante il processo di scrittura per garantire che i contenuti siano allineati con il tono e lo stile del tuo sito.

Inoltre, puoi anche chiedere agli esperti di partecipare a sessioni di domande e risposte sui social media, come Instagram Live, Facebook Live o TikTok. Queste interazioni in tempo reale non solo generano contenuti dinamici e coinvolgenti, ma permettono anche al tuo pubblico di interagire direttamente con gli esperti, creando un’esperienza che rimanga nei ricordi dei tuoi seguaci e affezionati utenti.

Sfrutta i guest post per pubblicare contenuti interessanti

Ospitare dei guest post se fatto in modo corretto può essere un’opportunità per arricchire il tuo blog con articoli, idee interessanti e prospettive differenti. Seleziona bene le persone con le quali vuoi collaborare e chiedi loro di creare un articolo interessante e che sia in linea con il tuo pubblico in target e con il taglio contenutistico del tuo blog. In questo modo non solo avrai nuove idee ma potresti iniziare a instaurare dei rapporti di collaborazione con nuovi professionisti creando una rete di contatti sempre più ampia che può aiutare la tua attività a crescere.

Creare un calendario editoriale quando ti sembra di aver esaurito tutte le idee può essere una sfida, ma con le giuste strategie, è possibile ritrovare la giusta passione e creare contenuti coinvolgenti!